TG
Scadenzario
Trasferimento senza comunicazione dei motivi: no al licenziamento del lavoratore assente ingiustificato 30 ottobre 2013 - 10.06
Cass., sez. lav., 28 ottobre 2013, n. 24260
La Corte di cassazione con sentenza n. 24260 del 28 ottobre 2013 ha dichiarato illegittimo il licenziamento disciplinare di una dipendente, intimato per assenza ingiustificata dal lavoro, per non essersi presentata presso i due appalti ai quali era stata destinata, poiché l’azienda non ha risposto nei tempi alla richiesta della lavoratrice di conoscere i motivi del trasferimento.
La Suprema Corte ha affermato, infatti, che l’onere dell’indicazione delle ragioni del trasferimento, che in caso di mancato adempimento determina l’inefficacia sopravvenuta del provvedimento, sorge a carico del datore di lavoro nel caso in cui il lavoratore ne faccia richiesta.
Una volta accertata l’inosservanza del termine per la comunicazione dei motivi del trasferimento, il trasferimento deve considerarsi illegittimo, e dunque anche la condotta della lavoratrice, ritenuta dalla sentenza impugnata integrare la giusta causa di licenziamento, deve essere riesaminata alla luce di tale accertamento.

QUOTIDIANO DEL LAVORO

FOCUS: Tasi, le regole per pagare

Lavoro 24 risponde

Il quesito della settimana

Dipendente dichiarato invalido al 100%

Un dipendente in malattia è stato dichiarato dalla commissione medica invalido con totale e permanente inabilità lavorativa al 100% e con necessità di assistenza continua, la richiesta di visita è stata presentata il 17/12/2013 la visita è stata effettuata il 21/02/2014 l'inps ha predisposto la comunicazione di accoglimento ed il dipendente ha portato a conoscenza dell'azienda il 15/04/2014.

24ORE FORMAZIONE EVENTI

Tg Lavoro

Edizione del 24.10.2014 Garanzia Giovani di Massimo Braghin Istruzioni Inps sull'indennità di tirocinio.

Le nostre riviste in formato digitale

Massimario di Giurisprudenza del Lavoro
Colf e badanti

 

La guida del Sole 24 ORE esamina con taglio pratico ed operativo tutti gli aspetti del rapporto di lavoro domestico con un software allegato.


IL Punto Lavoro 1-2014: Prontuario contratti

 

Il volume contiene, oltre alle novità intervenute nel corso del 2013, anche una sintesi ampia e autorevole di tutti i principali istituti dei 160 CCNL di maggiore diffusione.


Siamo spiacenti per accedere a questo articolo occorre essere utenti abbonati a Lavoro24 e attuare il login inserendo username e password validi.

ATTIVA IL SERVIZIO

Sei abbonato ma non hai ancora
attivato il servizio?

COME ABBONARSI

Non sei abbonato e vuoi sapere
come fare?